Sant'Antioco e il Tofet

Sant'Antioco


La quarta isola d'Italia, costituita da rocce vulcaniche e calcaree che si alternano a ampie spiagge e intime calette. Caratteristiche le imponenti formazioni rocciose al largo della costa sud tra cui spiccano gli isolotti della Vacca, del Vitello e del Toro. Abitata fin dalle epoche più remote, i primi insediamenti risalgono al periodo prenuragico, Sant'Antioco è una delle più antiche fondazioni fenice della Sardegna (VIII sec. A.C.), i cui resti sono visibili in tutto il paese. Nel centro storico, la Basilica di Sant'Antioco ospita le catacombe paleocristiane, ricavate da ipogei punici, dove, nel 1615 furono ritrovate le spoglie del Santo.



Il Tofet


Si tratta di un santuario a cielo aperto fondato nella prima metà dell'VIII secolo a.C. ed abbandonato verso il I secolo a.C., nel quale Fenici e Cartaginesi seppellivano con particolari rituali i resti incinerati dei fanciulli. Qui sono state rinvenute circa 4000 urne e 2000 stele in pietra raffiguranti personaggi divini, animali sacrificali o simboli sacri aniconici.

Prenota subito la tua vacanza!